I tempi di attesa per una consulenza sono di 3/4 giorni circa. Contattami subito! Non ti impegna e non perdi tempo
Home/PEDAGOGIA, VITA DA MAMMA/Le misure dei bambini

Le misure dei bambini

imagesI bambini sono fatti su misura.
Hanno un sarto eccezionale che li confeziona alla perfezione. Le misure di un neonato non sono adatte a portare una cartella sulle spalle o a guidare una macchina.
Le misure di un neonato sono peró perfette per starsene comodamente accoccolato  sul nostro stesso corpo. Le gambe si rannicchiano facilmente e la lunghezza del torace sta precisa precisa sul nostro ventre, così che la testa possa raggiungere … esattamente il seno,  e la bocca il suo capezzolo.
La testa ci sta ben comoda appoggiata tra le mammelle e tutto il corpicino ben si adatta su di noi, tanto quanto fosse sdraiato sul più moderno materasso in lattice.
La conformazione  fisiologica della sue anche e la lunghezza di gambe e braccia, sono studiate esattamente per essere da noi comodamente “indossato” ( baby-wearing).

Provate a fare lo stesso con un dodicenne e a mettervelo in fascia sul vostro petto… !
Probabilmente sarebbe più alto di voi, testa e spalle  quasi più grandi delle vostre e molto probabilmente le sue misure lo spingerebbero ed evitare il cosleeping o il passeggino per essere accompagnato a scuola. Anzi, Probabilmente da lì a poco vi chiederá il permesso di andarci direttamente da solo con la vostra macchina, a scuola .. E il vostro  dramma sarà di vedere che le sue misure calzano perfettamente su di essa.

Anche il bimbo di due anni ve lo chiederà ma é probabile che , non raggiungendo ancora i pedali, non possa andare troppo lontano e che quindi non vi preoccupiate troppo di tale richiesta.
Per contro il bimbo di due anni è perfettamente studiato per mettere alla prova la nostra capacità di “saper prendere le misure giuste”.
Non più tanto piccolo da poter stare solo tra le nostre  braccia, le sue misure lo invogliano a stare in piedi , di fronte a noi
Non ha più bisogno di essere sostenuto, sollevato, accompagnato standoci accanto, ma può perfino ambire a superarci la cintola ed evitare di darci la mano.
È ancora sufficientemente adatto al passeggino, al seggiolino d’auto, alla fascia porta bimbi , ma le sue misure iniziano a spingerlo oltre.
La testa supera lo schienale del seggiolino, i piedi balzano fuori dal passeggino strusciando per terra ed impuntandosi a piacimento , il peso del corpo inizia a superare quello normalmente sopportato dalla nostra fragile schiena. Eppure ancora , con una certa creatività, la “ciuccia”  é perfettamente raggiungibile e la capacità di succhiare ancora ben presente.

Certo, a sette anni sono tutta un’altra storia.
Le gambe iniziano ad essere un po’ troppo lunghe per stare accoccolati tutti sopra di noi , le braccia non sempre si sa dove metterle e del poppare quasi non ci si ricorda nemmeno come si fa.
Di solito, Quando si inizia a perdere i denti da latte, si ha sempre più voglia di “misure coetanee”, di prendersi le misure l’un l’altro e di starsene seduti a terra a giocare perfettamente cuciti al proprio compagno di scuola.
Le ginocchia di mamma iniziano ad andare un po’ strette…

FullSizeRender

Ricordate quando il piccolino di 14 mesi ci saltellava felice su quelle ginocchia?

A quell’età le loro misure sono perfette per starsene seduti a cavalcioni sulla mamma.
Le filastrocche più belle si tramandano e si imparano quasi sempre in questa posa.
Seduti sulla mamma, non più tutti accoccolati su di lei, ma un po appoggiati ed un po’ no.
Un po su di lei, un po fuori da lei.
Con un po’di seno in bocca e e con un biscotto tra le mani.

Ma Quanto sono belle le misure dei bimbi !
Quanto sono perfette e ben plasmate su di noi!
Si dice spesso che nei bambini manca il libretto delle istruzioni perché non sempre sappiamo bene come interpretarli ed accudirli.
Bhe, io credo che non serva alcun libretto. Le “istruzioni” sono iscritte direttamente nei loro stessi centimetri. Bisogna solo imparare a prendere bene  le misure.
Non serve molto.
Un normale metro da sarta se si vuole, ma molto più facilmente basta misurarli direttamente su noi stesse.
Basta prenderseli in braccio un momento.
Tanto più ci stanno dentro di noi, tanto più quello é il posto giusto per loro. Tanto più testa, arti, spalle, spuntano fuori da noi e tanto più fisicamente lontani da noi hanno bisogno di stare.
MA attenzione.
Ricordatevi sempre che il sarto ha inserito in noi una misura speciale, invisibile agli occhi ma indelebilmente marcata nella nostra anima.
È la distanza che collega il loro cuore al nostro.
Tendenzialmente é l’unica misura che non solo non aumenta con l’età, ma anzi, tende a restringersi.
Tanto più il corpo ci allontana dai nostri figli, infatti, tanto più si accorcia tale distanza.

Ad ogni età le sue misure e relative “istruzioni” !

E ora, prendete bene le vostre misure!

CONDIVIDI
Email this to someoneShare on Facebook200Share on LinkedIn6Tweet about this on Twitter
giugno 5th, 2015|Categories: PEDAGOGIA, VITA DA MAMMA|Tags: , , , , |Commenti disabilitati su Le misure dei bambini