Se vuoi conoscere tutto sui principali temi del tuo allattamento, rivedere bene attacco e posizione, imparare la spremitura manuale e cosa fare in caso di svezzamento, i miei corsi on line sono perfetti per te. Scoprili subito!
Home/VITA DA MAMMA/Partorire in casa ti rispetta sempre!

Partorire in casa ti rispetta sempre!

logo partorire in casaIl Congresso sulla Tecnologia Appropriata per la Nascita (1985) ha prodotto le famose, quanto spesso disattese, raccomandazioni circa l’evento nascita. In generale, queste raccomandazioni si basano sul principio che ogni donna ha il diritto fondamentale a ricevere un’assistenza prenatale appropriata; e che la donna ha il diritto di svolgere un ruolo centrale in tutti gli aspetti di questa assistenza, compresa la partecipazione nel pianificare, nel portare avanti e nel valutare l’assistenza stessa; e che i fattori sociali, emotivi e psicologici sono decisivi per capire e porre in atto un’assistenza perinatale appropriata. Il parto a domicilio o nelle Case di Maternità (o Case del Parto) garantiscono il rispetto di questi principi. Sembra banale, ma sono invece determinanti e i loro effetti durano per tutta la vita.

In occasione della “giornata internazionale del parto in casa” pubblico questo video, realizzato anche con il contributo delle mamme mie concittadine che hanno partorito in casa o in casa di maternità. Affinchè possiamo non essere le uniche mosche bianche della nostra città, nè tra le poche (1%) donne che hanno fatto questa scelta in Italia. Nascere in casa al giorno d’oggi è una scelta consapevole e attenta. Il parto a domicilio o in casa di maternità è un parto sicuro, come dimostrano le numerose evidenze scientifiche in merito, offre personale competente e preparato, protocolli adeguati e condivisi, e garantisce una assistenza continua e personalizzata, difficilmente attuabile in strutture ospedaliere, con migliaia di parti all’anno e poco personale dedicato.

Per quanto riguarda il nostro interesse principale (l’allattamento), il parto a domicilio garantisce la possibilità di tenere il bambino sul proprio ventre o accanto a sè in totale intimità, senza alcuna interferenza, per tutto il tempo che lo si desidera, evitando il taglio precoce del cordone ombelicale o dando la possibilità di una nascita  “lotus”, rimandando qualsiasi procedura non necessaria solo dopo che genitori e bambino si sono conosciuti, guardati, annusati, assaporati. E più in generale il parto a domicilio garantisce il  totale rispetto di tutti i 10 passi che rendono una struttura “amica dei bambini” (iniziativa Unicef “Ospedale amico dei bambini”). Infine, ma forse la cosa più importante, garantisce un’assistenza continua e personalizzata nei giorni a venire, visitando quotidianamente mamma e bimbo, aiutando ad attivare nella madre tutte le risorse e le competenze  che possiede circa l’accudimento del suo piccolo, in primis quelle relative all’allattamento.

Buona visione!

video parto in casa

 

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.